Progetto DAE

header_progettodae_v2

Ogni anno in Europa si verificano circa 700.000 decessi per arresto cardiaco improvviso, solo in Italia sono 60.000: ogni 9 minuti una persona è vittima di un malore potenzialmente fatale se il tempestivo utilizzo di un defibrillatore automatico esterno (DAE) da parte di personale opportunamente addestrato non viene attuato.

 

Il 24/04/2013 il Ministro della Salute On. Renato Balduzzi stabiliva l’obbligatorietà di presenza di defibrillatori semi-automatici e persone formate al loro utilizzo in tutti i centri sportivi. Tale decreto ampliava il precedente del 18/03/2011 nella determinazione dei criteri e delle modalità di diffusione dei DAE. In particolare nel decreto si identificavano le aree più a rischio in cui fosse auspicabile la dotazione di tali apparecchiature; il decreto cita:

  • Aree con particolare afflusso di pubblico
  • Aree con particolari specificità
  • Luoghi isolati e zone disagiate
  • Luoghi dove vi è presenza di elevati flussi di persone o che siano caratterizzati da picchi notevoli di frequentazione: centri commerciali, ipermercati, grandi magazzini, alberghi, ristoranti, stabilimenti balneari, stazioni sciistiche, grandi e piccoli scali per mezzi di trasporto aerei, ferroviari e marittimi, strutture industriali.

 

Questo dispositivo medico può essere utilizzato in qualunque tipo di struttura, fissa o mobile, ed è stato progettato per essere utilizzato da personale NON sanitario (laici) addestrato alla rianimazione cardio polmonare. Secondo le ultime linee guida internazionali per la rianimazione cardio polmonare promulgate da ILCOR (international liason committee on resuscitation) nel 2010, per ogni minuto trascorso dal malore (arresto cardiaco) senza l’attuazione delle manovre rianimatorie viene perso il 10% di probabilità di sopravvivenza: ciò significa che un arresto cardiaco ha chance di salvezza pari a ZERO dopo 10 minuti dall’evento in assenza di intervento.

 

Per adeguarsi alla normativa SimAID organizza corsi Heartsaver American Heart Association anche in tutta Italia e rilascia l’opportuna abilitazione regionale.

 

Per info: info@simaid.it